JavaScript ist in Ihrem Browser deaktiviert. Ohne JavaScript funktioniert die Website nicht korrekt.
Top

Attuale

Legge sulla caccia: una buona base

18. June 2018

CacciaSvizzera è ampiamente soddisfatta della revisione parziale della legge sulla caccia. Il Consiglio degli Stati vuole conferire ai cantoni maggiore margine di manovra nella regolamentazione delle specie protette. Inoltre, i corridoi interregionali per la fauna selvatica devono essere inclusi nella legge sulla caccia. CacciaSvizzera supporta entrambi gli adeguamenti.

La legge sulla caccia approvata dal Consiglio degli Stati fornisce una buona base per garantire una gestione praticabile ed efficiente delle specie protette. La legge rafforza la capacità d’azione dei cantoni. Nella pianificazione della caccia si deve tener conto delle circostanze locali e delle richieste dei diversi attori. L'accorciamento transitorio dei periodi di divieto di caccia da parte dei cantoni non necessita giustamente dell'approvazione del governo federale. Il Consiglio degli Stati ha seguito la richiesta di regolare anche la lince e il castoro, oltre allo stambecco e al lupo. CacciaSvizzera è favorevole a questa soluzione. La legge stabilisce condizioni chiare per la regolamentazione dei grandi predatori. Anche questi possono anche essere regolamentati in futuro per conservare la biodiversità.

I corridoi faunistici sono importanti per l’interconnessione degli habitat

La protezione della diversità locale di animali che vivono allo stato selvatico e dei loro habitat trova riscontro in un mandato costituzionale. Conseguentemente, la legge sulla caccia riprende nel suo articolo costitutivo la protezione delle specie e degli habitat. Per David Clavadetscher, direttore di CacciaSvizzera è chiaro: "Entrambi gli aspetti della protezione vanno insieme. La protezione dell'habitat è una condizione indispensabile per la protezione delle specie.” L’interconnessione degli habitat è importante per garantire lo scambio necessario tra le singole popolazioni di animali selvatici e per consentire il reinsediamento o il nuovo insediamento. Questa prassi esecutiva ha dato in linea di principio buoni risultati, ma le misure non sono sufficienti. Considerando l'importanza dei corridoi faunistici per la protezione delle specie, essi dovrebbero essere garantiti per legge. CacciaSvizzera approva che il Consiglio degli Stati abbia seguito questa richiesta e abbia incluso nella legge l'articolo corrispondente per la promozione dei corridoi faunistici interregionali.

Ulteriori informazioni

 

 

 

CacciaSvizzera è assistita dal: